Ethereum. E’ tipo Matrix, ma buono!

In questo articolo parlerò di Ethereum, troppo spesso sottovaluto e relegato a semplice criptovaluta.

Ethereum è il più grande computer decentralizzato al mondo. E’ una rete fatta da milioni di computer collegati tra loro grazie ad internet. Chiunque può entrare a far parte di questa rete e contribuire ad aumentare la capacità di calcolo di Ethereum. Più persone si collegano alla rete e più Ethereum diventa sicuro e potente.
Come Bitcoin, Ethereum ha una sua blockchain che permette lo scambio di denaro, gli Ether (ETH), la moneta di Ethereum. Spesso la parola Ethereum viene usata come sinonimo di Ether creando confusione e facendo credere che Ethereum sia solo un’altra moneta virtuale.

Ethereum non è solo una blockchain dove tenere traccia delle transazioni in Ether ma è soprattutto un grande computer distribuito, dove potete fare girare delle app, chiamate DAPP.
Le app sviluppate gireranno all’interno di questo supercomputer formato da milioni di computer (tra cui può esserci anche il tuo), che tramite il software miner, mettono a disposizione la potenza di calcolo dei loro PC. Chiunque entra a far parte della rete diventando un miner viene ripagato in Ether.
Questo permette ad Ethereum di auto finanziarsi. Chiunque voglia far girare un’applicazione (DAPP) su Ethereum deve acquistare del GAS (pagato in ETH), che come la benzina per le vetture, servirà a far girare la vostra applicazione sulla piattaforma.
Questo oltre a finanziare Ethereum serve a garantire che nessuno possa far girare delle app in maniera indefinita e incontrollata.

Le DAPP possono essere realizzare grazie all’uso di un apposito linguaggio di programmazione sviluppato ad hoc dalla community: Solidity.
Un linguaggio che sintatticamente è un incrocio tra Javascritp e C++.
Ethereum come la maggior parte dei progetti di questo tipo è Open Source e totalmente gratuito. Quindi il codice sorgente è a disposizione di tutti, trasparente e sicuro.

Etherum è un ecosistema con tante funzionalità al suo interno molto interessanti. Una delle più interessanti sono sicuramente gli Smart Contracts.

Gli smart contract sono dei contratti codificati in dei programmi che girano sulla rete Ethereum. Una volta in esecuzione hanno la capacità di verificare e far rispettare le clausole del contratto senza l’intervento di terze parti.
Lo smart contract sarà efficace solo se questo non potrà essere modificato una volta stipulato, questa condizione è garantita per definizione dalla blockchain. Come tutti i programmi (senza bug:-)) il comportamento del contratto è deterministico, a parità di input avremo sempre gli output attesi.
Senza bisogno dell’intervento di nessuno per verifiche e garanzia. Per rendere il contratto capace di agire ci sarà bisogno che questo abbia la possibilità di interagire in entrata (input) e in uscita (output) con il mondo esterno.
Detta cosi gli smart contract sembrano una cosa figa, che funziona, ma non si è ancora capito bene come possano essere utili nella vita reale.



Facciamo un esempio pratico

Immaginiamo lo scenario di una vettura comprata a rate. Si potrebbe scrivere uno smart contract, vincolante per concessionario e acquirente, per regolamentare la compravendita a rate della vettura. Immaginiamo che la vettura possa connettersi ad Internet (ormai non è uno scenario cosi futuristico) lo smart contract gestirà l’intera vita del contratto finché sarà in essere.
Ad esempio verificherà costantemente che le rate siano state tutte correttamente pagate prima di permettere l’accensione della vettura.
Questa verifica verrà fatta direttamente dallo smart contract che si interfaccerà con il conto del concessionario per accertarsi che i pagamenti siano stati effettuati. Se da un lato il concessionario non dovrà preoccuparsi di fare questa verifica, dall’altro non avrà nemmeno il potere di farlo. Infatti neanche il concessionario potrà bloccare la vettura a sua discrezione. Anche il concessionario deve sottostare alle clausole del contratto. Se per esempio tra le clausole vi era la possibilità di ritardare il pagamento di 30 giorni in caso di mancata revisione meccanica gratuita del veicolo, il concessionario non potrà fare niente per chiedere il pagamento della rata se non procedere prima a revisionare gratuitamente la vettura dell’utente. E’ lo smart contract che in maniera imparziale si occuperà di far rispettare le regole.
Tutte le clausole e i rispettivi tempi e modi di attuazione non possono più essere modificate una volta codificate nel contratto, ovviamente se non in maniere bilaterale.  Nessuno potrà fare il furbo prendendo tempo per procedere ad un pagamento o per garantire assistenza tecnica.

Gli smart contract sono uno strumento potentissimo che sicuramente approfondirò in futuro con un articolo ad hoc.

Ethereum è molto più che una “semplicemente” criptovalute. Questo fraintendimento è dovuto al fatto che spesso il nome della piattaforma Ethereum viene usato come sinonimo dell’Ether che è il nome della criptovaluta.
Ma Ethereum non si limita solo ad avere una sua criptovaluta ma da la possibilità di far “giare” criptovalure “custom”, chiamate Token.
Le ICO Ethereum, Initial Coin Offering, sono l’insieme di tutti i token che si appoggiano ad Ethereum per esistere.
Chiunque può creare un proprio token, quindi una propria moneta, da far gestire dalla bloackchain di Ethereum. Questa è un’altra piccola rivoluzione. In maniera abbastanza “semplice” è possibile creare una propria moneta per i più disparati usi. L’ecosistema Ethereum che vi metterà a disposizione non solo la blockchain ma una miriade di software per gestire la sicurezza dei portafogli.

In conclusione, il progetto Ethereum getta le basi per una serie di sviluppi che oggi neanche possiamo immaginare. Se Bitcoin nasce per creare una moneta virtuale decentralizzata, Ethereum si spinge oltre.
L’idea è quella di creare una sorta di Matrix buono decentralizzato. Un luogo dove non saranno le macchine a controllarci, ma saremo noi ad usare il rigore delle macchine per garantire un sistema onesto e incorruttibile.


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Ti è piaciuto questo o uno degli altri articoli? Puoi contribuire alla crescita del blog inviando un contributo in:

Bitcoin: 15PdPw4pTYadBKH4b1Fg7eRRR4QE9KWUhe
Ethereum: 0xc98c23fd3a612befedfe2b63d1560fe18a1f4829
Litecoin: LdFNmSeMmdPmbfRF4Axq3QEF13wjyN9wsU

Lascia un commento